venerdì 13 luglio 2012

Carlos Alberto Santos (1933-2016). cenni biografici


LUTO NA BANDA DESENHADA PORTUGUESA
 
http://www.afnews.info/wordpress/2016/11/03/carlos-alberto-santos-passed-away/

http://bloguedebd.blogspot.it/2016/11/luto-na-banda-desenhada-portuguesa.html    (blog di Luiz Beira e Carlos Rico)


Carlos Alberto Santos
adattamento dell’articolo di L. De Sa’
da: http://www.tabacaria.com.pt/CarlosAlberto

Gli inizi
Carlos Alberto Ferreira dos Santos è nato il 18 luglio 1933, a Lisbona. Giovanissimo iniziò a lavorare come illustratore nello studio pubblicitario di José David nel 1947.
La sua prima illustrazione fu pubblicata nella rivista CAMARADA n°11, il 30 aprile 1948, a seguito di un racconto Western di Herminio Rodrigo da Conceição. Il suo debutto nel modo del fumetto avviene il 18 agosto 1949 nel numero inaugurale di “The World of dventures” (attraverso l'Agenzia Portoghese APR di Aguiar e Dias), con l'avventuroso "História Maravilhosa de João dos Mares". Il testo è stato firmato da Augusto Barbosa ed i disegni sono stati contrassegnati solo con le insegne "D", in quanto realizzati durante il lavoro nello studio di José David.
Per questo editore l’anno seguente iniziò la pubblicazione della sua prima collezione di adesivi, História de Portugal, che lo occupò per parecchi anni.

 

Gli anni dell’affermazione
Dopo varie altre opere per CAMARADA, ha poi realizzato un secondo libro a fumetti di carattere storico, dal titolo "O Escudo do Sarraceno", con una nuova sceneggiatura di Herminio Rodrigo. La storia iniziò nel N. 116 del 9 settembre 1950, ma venne interrotta sul N. 133, quando la rivista sospese le pubblicazioni all'inizio dell’anno seguente.
Nel mese di ottobre 1954 la Editorial Dois Continentes cominciò la pubblicazione di una raccolta di tascabili “Heróis e Aventureiros” e di storie a fumetti con il volume “Tarzan e la schiava”, adattato da Louis Anselmo e disegnato da Carlos Alberto sulla base del film "Tarzan and the Slave Girl", con Lex Barker. Più tardi, questo volume è stato ristampato dalla Livraria Civilização di Porto.
Continuando la sua lunga collaborazione con la APR, realizzò le copertine per la raccolta Caderno Escolar, sempre nel 1954, e dall'anno successivo realizzò diverse nuove storie a fumetti per Mundo de Aventuras, e Colecção Audácia e l'adattamento su fascicoli a 4 colori del romazo di Júlio Dinis "Os Fidalgos da Casa Mourisca".
Lavorando in esclusiva per la APR eseguì numerose copertine per quasi tutti i titoli della casa editrice - che mettono in luce alcuni dipinti spettacolari per riviste quali Selecções, Policial, Espaço e Guerra, oltre che per Mundo de Aventuras.


È interessante notare che ha anche illustrato le copertine di fotoromanzi pubblicati alla fine del 1950, tra cui Colecção Foto-Novela, che sosteneva di essere la "prima rivista del suo genere che viene pubblicato in Portogallo."


Lo stesso Carlos Alberto Santos ha una parte, quello del prof. Erik Van Damm, nel fotoromanzo "Amor verdadeiro"!


Per Mundo de Aventuras, ha avuto grande risalto la biografia romanzata "Camões, Sua Vida Aventurosa", pubblicato nel 1972 nel quarto e ultimo volume serie Álbum Especial.



In seguito lavorò per Edições Asa, disegnò "O Segredo da Cápsula - Uma Aventura de Tony" per Diese, "O Almirante das Naus da Índia" per la rivista Pisca-Pisca, illustrò per Época, per Editorial Bruguera di Barcellona e per la portoghese O Pirata.

Portugal Press
Per la Portugal Press di Roussado Pinto nel corso degli anni '70 ha realizzato una incredibile mole di copertine e illustrazioni ed è apparso anche come direttore artistico di alcune pubblicazioni della casa editrice. Il suo racconto bellico "Quadros da História de Portugal" apparve nel “Jornal do Cuto" e più tardi anche su cartoline e album. Talvolta usò lo pseudonimo "M. Gustavo", derivato dalla sua dedizione alla musica di Gustav Mahler, anche perché essendo ancora sotto contratto con la APR non poteva firmarsi con il proprio nome.
Per la Portugal Press disegnò le copertine di una lunga serie di testate che ripubblicavano personaggi a fumetti europei, in parte italiani, quali: ZAGOR, MISTER NO, JUDAS, MANDRAKE, PHANTOM, AGENTE SEGRETO X-9, TOM BOY, TARZAN, GLI ARISTOCRATICI, FLASH GORDON, CISCO KID, JOHNNY HAZZARD, WYATT EARP, LARRY YUMA, ecc. e un fittissimo elenco di copertine di fumetti erotici quali BIANCANEVE, BELZEBA, CINDERELLA, ZAKARELLA, JANE, DR.BARNARD, ANJO NEGRO, ASSASSINO, TROMBA, KARZAN, GATINHA (PUSSYCAT), POMPEA, CANDIDA, ecc. oltre a una quantità di copertine per libri, illustrazioni e copertine per riviste come RIQUIQUI, TICO, JORNAL DO CUTO, CANGURU, COMIX, HEROI, EXITOS DA TV, PANTERA NEGRA, ecc.

Zakarella

Illustratore
Col passare degli anni l'arte di Carlos Alberto Santos è diventata sempre più decorativa, e negli ultimi decenni la sua attività si è concentrata nella realizzazione di illustrazioni e copertine per libri - per editori come Amigos do Livro, Europa-América, Scire/SEL, Ésquilo, Destarte, Elo - e per autori come Raul Correia, Alice Ogando o Adolfo Simões Müller. Negli ultimi anni ha disegnato collezioni di francobolli per la CTT, come la serie sulle scoperte portoghesi.

Pittore
La sua prima mostra personale di dipinti ad olio di soggetto storico si è tenuta presso la Società Nazionale delle Belle Arti nel 1970. I suoi lavori si trovano in collezioni pubbliche e private e musei in Portogallo, Svizzera, Norvegia, Svezia, Brasile, USA, Canada e Arabia Saudita.
Ha esposto le sue opere in 44 mostre individuali e 50 collettive.
L'artista ha presentato i suoi oli in 94 occasioni, incluse le seguenti mostre individuali:National Society for Fine Arts, Lisbon, 1970, 1972, 1974, 1976; Faculty Club of the MIT, Boston, 1984;
Casa da Saudade Library, New Bedford, 1986; Cambridge Public Library, Cambridge (USA), 1986. Attualmente continua l’attività di pittore prediligendo i temi storici.

Dopo alcuni anni contrassegnati da crescenti problemi di salute che non gli hanno tuttavia impedito di dedicarsi alla pittura realizzando grandi quadri a soggetto storico Carlos Alberto Santos si è spento l'1 Novembre 2016 all'ospedale Egas Moniz di Libona.

*Per avere maggiori informazioni si consigliano i siti di João Manuel Mimoso:

** e il sito dedicato alle pubblicazioni della Portugal Press:
http://www.bdportugal.info/Comics/Col/PPress/

 
 
C. A. Santos nel 1957

C. A. Santos nel 2012 nel suo studio a Lisbona

copertine ed illustrazioni


 
 


    bozzetto                     -               copertina finale

  


copertine BONELLI (ZAGOR - MISTER NO - JUDAS)

Mister No

Mister No

Zagor

Zagor

Judas

Judas

copertine fumetti EROTICI

 


Biancaneve

Cimiteria

Gatinha #7 (Pussycat)

Gatinha #5 (Pussycat)

 
O Esqueleto

Belzeba

Ultratumulo
 
 
 
 
*************
 
PER VEDERE LA SECONDA PAGINA DEL BLOG
 
*************